Fiaba horror

L'Innocente!

di Il Raccontafavole

L'Innocente!

Sto tirando gli ultimi, angoscianti, terribili respiri, la corda si sta stringendo sempre più, la disperazione mi invade il corpo come tante piccole formiche che salgono dai piedi fino alla testa.

Languisco in terribili istanti e la sofferenza fisica e mentale non cessa un solo attimo, però non ho fatto ciò di cui sono stato accusato, non l’ho mai fatto!

Alcuni vengono sotto di me con gesti di collera, mi sputano, mi tirano pietre; altri ridono ed altri ancora mi compiangono, compatiscono questa breve e debole vita di un assassino danneggiato da un destino crudele e spietato, ma io non ho fatto quello di cui mi accusano, mai ebbi a farlo, mai!

La giustizia ha sentenziato che ho stuprato, ucciso e fatto a pezzi una bambina di 5anni…

Ah se potessi comprovare la mia totale innocenza, se mi dessero un’altra possibilità, se solo ne avessi il permesso.

Ma come fanno a non capire che non sono stato io, ormai mancano pochi attimi e poi lascerò questo mondo, lo lascerò da innocente!

Se potessi ancora parlare, ai miei accusatori, direi loro che quasi non respiro più, mi trovo sul punto di morire e, nonostante tutto, confermo ancora la mia totale estraneità ai fatti addebitatimi…

Finalmente! Non sento più dolore, la vista si sta appannando del tutto…muoio, muoio in pace! La mia coscienza resta pulita, intatta perché non ho mai fatto niente di male a quella bambina. Spero che quando approderò lassù non mi giudichino come qua sotto, dove la gente è perversa, malvagia, perché il reo non ero io, non sono un assassino, non ho ammazzato la bimba!

Sono solo un'anima pura che è stata punita erroneamente, non ho ucciso la bambina, non l’ho fatta a pezzi, io sono estraneo a questi fatti, io ho solo eseguito gli ordini di una voce dentro me...

Sono innocente, innocente…!

Piaciuto questo Articolo? Condividilo...

    1 commenti per questo articolo

  • Inserito da bea il 01/11/2013 14:14:30

    Scrivere così, prima di morire, un pezzo psicologico stupendo. Sembra vissuto...E il peggiore che deve riconoscere, percepire l'ignoranza della "gente", Che l'ingiustizia abbia vinto un'altra enesima volta. Deludente.

Inserisci un Commento

Nickname (richiesto)
Email (non pubblicata, richiesta) *
Website (non pubblicato, facoltativo)
Capc

inserisci il codice

Inserendo il commento dichiaro di aver letto l'informativa privacy di questo sito ed averne accettate le condizioni.