Cosa indosso oggi?

Risposta ad un nostro giovane lettore

Ad una festa di fighetti? Vestiti così.

di LORD BRUMMELL

Risposta ad un nostro giovane lettore

Completo come descritto nel testo.

Daniele86, mi scrive chiedendo se posso consigliarlo su cosa indossare ad una festa serale – « piena di fighetti dell’alta Italia» –, a cui dovrà presenziare.

Caro lettore di Totalità, prendo spunto dalla tua richiesta per aggiornare con un nuovo pezzo la mia rubrica “Cosa indosso oggi?”, intitolandola per l’appunto “Ad una festa di fighetti” Innanzitutto bisogna valutare che tipo di festa si tratta, da ciò dipende lo stile che dovremo crearci addosso. Gli invitati, possono essere fighetti quanto vuoi, ma se mancano di forma di strada ne faranno ben poca. Io punterei decisamente ad uno stile sobrio e allo stesso tempo frizzante e accurato, in quanto si tratterà di una serata all’insegna del ballo e del divertimento.

L’essere sbarazzino e simpatico nel modo di vestire è fondamentale, soprattutto per attirare su di se gli sguardi compiaciuti di vivaci ragazze. In ogni caso è molto consigliabile fare molta attenzione circa i colori da mostrare. Anche se oggi è di moda indossare in particolar modo tinte desuete e molto sgargianti, una festa serale richiede una certa classe per cui è preferibile non osare troppo con le gradazioni.

Determinante è il dettaglio che dovrà donare all’ensemble quel tocco di originalità mista a buonumore e che dovrà risaltare senza dare troppo nell’occhio: una specie di vedo, non vedo! I colori da preferire sono il blue-navy e il grigio antracite -per un blazer spigato-, una camicia bianca con collo alla francese -sovrastata da un papillon rosso scuro/blu-navy –ecco il dettaglio-, panciotto 5 bottoni blu scuro o antracite, jeans stone washed –rovesciati in fondo- e mocassini con nappe bordeaux o marrone testa di moro. Cintura in vacchetta – color testa di moro con piccola fibbia leggermente argentata-. Come evidenziato dalla descrizione di questo completo, occorre sempre accostare delle tinte adatte tra loro, evitando di avvicinare colori caldi ( come il rosso, l'arancione e il giallo) con altri tipicamente freddi (ossia il verde, il blu, l'indaco e il violetto).

Bisogna optare, nella gran maggioranza dei casi, per la camicia, preferibilmente in tinta unita con al massimo le cifre ricamate sul polsino o sul colletto. Lo stile può essere ricercato indipendentemente dal capo d’abbigliamento, la scelta va fatta più per la vestibilità che ognuno di noi ha in correlazione alla corporatura.

La scelta di jeans o pantaloni in altro tessuto va fatta in base al tipo di ricevimento, per un ambiente festaiolo -i primi-, per una cena elegante i pants. La lunghezza, mi raccomando, deve essere al di sopra della scarpa, così da non sembrare il cameriere del fast-food vicino.

L’eleganza, accompagnata allo stile, non vuol dire orpelli o colori assemblati, per cui è raccomandabile che vi sia sempre un po’ di luce nel vestiario, specialmente se è di colore nero, ma senza esagerazioni.

Piaciuto questo Articolo? Condividilo...

    2 commenti per questo articolo

  • Inserito da bea il 30/11/2013 13:38:45

    Articolo bellissimo, complimenti, anche senza delle foto!! Purtroppo non mi viene in mente chiedere un consiglio a LB come vestirmi per... una party ... Ma lo farò quando ne avrò bisogno, sicuramente!

  • Inserito da chiara_luino il 10/11/2011 15:32:54

    Caro LBrummell sei una forza.

Inserisci un Commento

Nickname (richiesto)
Email (non pubblicata, richiesta) *
Website (non pubblicato, facoltativo)
Capc

inserisci il codice

Inserendo il commento dichiaro di aver letto l'informativa privacy di questo sito ed averne accettate le condizioni.