auto

Contra la violenza sulle donne

Nessuno osi più alzare una mano su una donna

Il 23 luglio un convegno all Camera per parlare di un nuovo progetto in difesa delle donne

di Dalmazio Frau

Nessuno osi più alzare una mano su una donna

Se nessuno deve osar toccare Caino, forse ancor più nessuno, mai deve osare alzare una mano su Eva, ovvero sulla donna.

A seguito di un’innumerevole quantità, ormai tristemente quotidiana di violenze, oggi denominate con l’antiestetico termine di “femminicidio”, con la necessità di impegnarsi sempre di più per prevenire tali crimini privi di qualsiasi possibilità di remissione, presto partirà un progetto che è stato chiamato “Donne e giustizia”, che prevede una task force nazionale, costituita da personale particolarmente formato dalle Forze dell’Ordine, che vede anche il coinvolgimento non certo passivo, di tutti gli operatori, delle associazioni e delle istituzioni del settore, per aiutare le donne che sono state vittime di violenza.

Questo importante progetto è promosso dall’Aispis, Accademia Italiana delle Scienze Polizia Investigativa e Scientifica, con il sostegno della Regione Campania e che prenderà il via nel settembre prossimo, verrà prima illustrato al pubblico in un importante convegno che si terrà il 23 luglio alla Sala Stampa della Camera dei Deputati, in via della Missione 4 a Roma, alle ore 11,30, alla presenza di esponenti di tutte le forze politiche, dal momento che su un così grave tema che ci riguarda tutti: figli, genitori, madri, sorelle e fratelli, mariti e mogli, non esistono schieramenti politici di qualsivoglia sorta, ma soltanto la buona volontà di tutti affinché venga introdotta, in questa nostra società sempre più dimentica d’ogni virtù, una nuova cultura, a cominciare dalle nuove generazioni per scongiurare in futuro, e con ogni mezzo, simili esecrabili crimini.

Piaciuto questo Articolo? Condividilo...

Inserisci un Commento

Nickname (richiesto)
Email (non pubblicata, richiesta) *
Website (non pubblicato, facoltativo)
Capc

inserisci il codice

Inserendo il commento dichiaro di aver letto l'informativa privacy di questo sito ed averne accettate le condizioni.