Fantasia criminale

Un insegnante francese s'inventa un'aggressione nei suoi confronti da parte dell'Isis

L'uomo si è ferito da solo al collo e sulla fronte

di Massimo Melani

Un insegnante francese s'inventa un'aggressione nei suoi confronti da parte dell'Isis

Un insegnante francese di una scuola materna ha inventato questa mattina un'aggressione nei suoi confronti da parte di un terrorista dell'Isis.

La notizia era stata diffusa in mattinata dai media francesi: un insegnante ferito a Aubervilliers, comune confinante con Parigi. Una vicenda che sin dai primi momenti appariva poco chiara: quello che era trapelato è che l'aggressore avrebbe detto alla stessa vittima dell'attacco di essere dell'Isis.

Il presunto attacco sarebbe avvenuto con un coltellino o forse delle forbici trovate nella scuola dove stava lavorando il maestro. La vittima dell'aggressione aveva anche dato indicazioni dettagliate sull'abbigliamento del presunto terrorista.

Nel pomeriggio, la svolta sul caso: non c'è stato nessun accoltellamento ad Aubervilliers. L'uomo che aveva raccontato di essere stato aggredito ha confessato ai poliziotti di aver inventato tutto. 
Resta da capire il perché di quest'invenzione.

L'uomo, di 45 anni, era stato ricoverato con delle ferite superficiali al collo e alla fronte. La Procura ha confermato nel pomeriggio che si è ferito da solo per simulare l'aggressione.

Aubervilliers, comune in cui è avvenuta la "non vicenda", si trova non lontano da Saint Denis e confina con 18esimo e 19esimo arrondissement di Parigi. La zona è stata presidiata dalle forze anti-terrorismo per tutta la giornata, inutilmente.

Piaciuto questo Articolo? Condividilo...

Inserisci un Commento

Nickname (richiesto)
Email (non pubblicata, richiesta) *
Website (non pubblicato, facoltativo)
Capc

inserisci il codice

Inserendo il commento dichiaro di aver letto l'informativa privacy di questo sito ed averne accettate le condizioni.