Addentriamoci nella nave del mistero

Cosa c’è dietro una ragazza con i capelli corti?

di LORD BRUMMELL

Cosa c’è dietro una ragazza con i capelli corti?

Jennifer Lawrence ed Emma Watson

Le ragazze con i capelli corti sono entrate in netto anticipo ai selfies nelle nostre vite, e icone come Mia Farrow già hanno brillato di luce propria, prima che i telefoni con fotocamere esistessero.

Tuttavia, e al contrario di quest’ultimi, i capelli continuano ad avere quell'alone di mistero e di incantesimo che fa sì che alcuni rimangano affascinati da essi ed altri siano ossessionati dal taglio radicale.

La cosa certa è che, in un mondo in cui i capelli lunghi nelle donne sono stati considerati tradizionalmente come un elemento di attrattiva fondamentale per gli uomini, ci sono ancora ragazze disposte a lottare contro questa regola tacita.

Le ragioni che portano a tale preferenza sono la parte essenziale del mistero e diventano una grande attrazione per coloro che vivono vicini a queste coraggiose eroine del taglio, finendo irrimediabilmente per orbitargli intorno.

Noi, nel nostro affanno per comprendere, abbiamo cercato di avvicinarci alle ragioni di questa elezione capillare dalle spiegazioni più abituali.

Buco emozionale. Tutti i nostri drammi hanno bisogno di un punto d’inflessione, dal quale poi iniziare a riprendersi. Una delle maniere più abituali di rompere i ponti con un problema sentimentale è di mettere forbice alla chioma.

I maschi s’iscrivono alla prima palestra che vedono, si tingono i capelli, si comprano un'auto sportiva o una camicia due taglie più piccola della loro per superare la crisi, mentre il gentil sesso prende il controllo della sua vita attraverso la verifica dell’immagine. Contrariamente a quello che molti pensano, dietro una ragazza con i capelli corti, normalmente, non c’è una ragazza dannata, bensì piuttosto una persona disposta a rimettersi in gioco.

Femminismo. Per molte, i capelli corti sono un simbolo di disubbidienza contro un canone di bellezza stabilito da/per gli uomini.

Un modo di respingere la sessualizzazione che le chiome sembrano implicare e di fare una dichiarazione d’intenti che affermi che le donne non hanno bisogno dell'approvazione o attenzione del maschio.
Ma non vi fate confondere dal fatto che tutte le pere sono frutti e non tutti i frutti sono pere, grazie a Dio, e il femminismo ed i capelli corti non implicano oramai mancanza di femminilità; siamo nel 2015.

Praticità. “Non sono arrivato in tempo, perché mi ha dovuto lavare e asciugare i capelli”. Benché ci costi crederlo, questo non significa che uno si metta a guardare Twitter e ci si addormenti sopra, come accade a te quando arrivi tardi. Nelle donne, questa normalmente è una giustificazione del tutto valida, che racchiude l'applicazione di differenti prodotti capillari e molti minuti trascorsi struggendosi al caldo di un asciugacapelli. I capelli corti, dunque, sono a volte la barba delle donne. Un rimedio rapido e facile che toglie le seccature e che andrebbe difesa, spada in mano, come la panacea dello stile.

Filtro. Come dicevamo al primo punto, molti uomini vedono i capelli lunghi come un simbolo sessuale, e respingono in maniera insistente il pixie con frasi come non “stai male, ma saresti molto più bella coi capelli lunghi” o “quel taglio sta bene solo a Natalie Portman.”

I capelli corti diventano, così per alcune, come un filtro per poter respingere un certo tipo di persone che prima non potevano differenziare. Se la cosa più carina che puoi dire a una ragazza con i capelli corti è che sarebbe più bella avendoli lunghi, meglio nemmeno provaci.

Moda. Jennifer Lawrence ed Emma Watson si tagliano i capelli allagarçon e mezzo mondo va loro dietro. Ciò non implica che, una volta presa la decisione ed arrivato il cambiamento, non si mantenga in lui la determinazione per chiunque delle altre ragioni. Ma può essere che quella ragazza con la quale parli non sia né femminista, né pratica, né abbia attraversato un buco emozionale, né abbia eccellentemente un filtro taratura. Può essere semplicemente che disponga di una connessione a internet.

Fiducia. Una cosa su cui puoi essere sicuro è che quella ragazza, con i capelli corti e trucco appena visibile, potrebbe schiacciare lo stesso Chuck Norris in una competizione per vedere chi ha più sicurezza in sé stesso. Pensa che, con quel semplice taglio, ha mandato a rotoli una palla di neve di commenti di amici, di madri che continuano a misurare la ricrescita, i vecchi compagni d’università che discutono sulla sua sessualità, di affermazioni sulle sue idee politiche e di gente che sta pensando al suo aspetto fisico senza sperare di essere a sua volta indicati. E l'ha fatto perché ne aveva voglia e per punto preso.

E’ che, nonostante quello che molti possano pensare erroneamente, quei capelli, o l'assenza degli stessi, non è mai un tentativo per non piacere, bensì semplicemente un piacere per le ragioni adeguate.

Piaciuto questo Articolo? Condividilo...

Inserisci un Commento

Nickname (richiesto)
Email (non pubblicata, richiesta) *
Website (non pubblicato, facoltativo)
Capc

inserisci il codice

Inserendo il commento dichiaro di aver letto l'informativa privacy di questo sito ed averne accettate le condizioni.