Il Bon Ton anche in TV

Cortesie per gli ospiti

Il canale Real Time, della piattaforma SKY, lo ripropone per il settimo anno

di Massimo Melani

Cortesie per gli ospiti


Finalmente qualcosa davvero utile. Niente che possa far urlare dalla gioia, per carità, ma semplicemente  un prodotto televisivo dove non si vedono bicchieri volare sopra le teste, ma bensì esotici piatti regionali posizionati su centrotavola raffinatissimi e scale in marmo dai design innovativi; niente crisi isteriche di quel o quella tronista di turno, ma solo eleganti e raffinati consigli per diventare perfetti padroni di casa. 

In questo programma, condotto amabilmente da Chiara Tonelli (designer), Alessandro Borghese (cuoco) e Roberto Ruspoli, (esperto di buone maniere)  si respira l’atmosfera  della normalità, delle ricercatezze stilistiche e si gode una piacevole sensazione nell’ osservare due contendenti che devono, intorno alla tavola imbandita, far gustare al meglio le loro ricette e far sentire a proprio agio tutti i commensali invitati, con pazienza, fantasia e un pizzico, perché no, di vena artistica.

In ogni episodio i due duellanti entrano in competizione per l’organizzazione di una cena curandone il menù, l’eleganza della tavola e la piacevolezza della serata.
Alessandro, Roberto e Chiara, sono i giudici imparziali di queste gustosissime sfide, e assieme a loro impareremo a valutare il successo di una serata perfetta, senza tralasciare nessun particolare, dall’abbinamento delle portate alla scelta del set da tavola, per non parlare del posizionamento delle posate.

Dalle prime puntate abbiamo appreso il

Bon Ton dei padroni di casa.

La padrona, o il padrone, di casa deve: 
accogliere con il sorriso ogni invitato e gli stessi devono ricevere conferma che la loro visita sia la piu' desiderata; 
avere anche un pur breve colloquio con tutti gli ospiti; 
mantenere il sangue freddo e il sorriso, minimizzando ogni 'incidente' o 'disguido' che dovesse accadere;
 rianimare conversazioni languenti o tristi e allontanarle da argomenti spinosi o imbarazzanti per altri ospiti. Interrompere le discussioni troppo accese, con tatto, cambiando argomento,
 fare attenzione che ognuno abbia il bicchiere pieno. 
Il o la consorte, oltre ad aiutare nell'assistere gli ospiti, si occupa: 

della scelta e del servizio dell'aperitivo, dei vini, dei liquori,
 del servizio dei formaggi e del vino che li accompagna.

Il

 Bon Ton per le presentazioni.

 La presentazione deve essere fatta possibilmente da una terza persona che si preoccupa di far conoscere le parti. La persona di minor riguardo viene presentata a quella di maggiore importanza: 
l'uomo alla donna, la persona con la quale si ha maggiore familiarità a quella che si conosce meno, quella di maggior prestigio a quella di grado superiore,
la giovane alla signora, il giovane alla giovane ecc. ecc. 
La signora risponde con un sorriso, mentre l'uomo saluta mai dicendo piacere. 
Il coniuge viene presentato nel modo piu' semplice: mia moglie, mio marito, evitando di usare formule ridicole quali: la mia signora; il dottore, mio marito; la mia meta', la mia padrona ecc. ecc. 

La persona presentata non deve porgere la mano per prima, ma aspetta 'l'accettazione'. 
Guardare negli occhi la persona presentata mentre si porge la mano. L'uomo se seduto, alla presentazione si alza. Non le signore, a meno che la presentazione sia di una persona anziana.

Insomma un mondo tutto nuovo, lontano dagli schiamazzi e gli improperi di altre trasmissioni a noi ben note.

Piaciuto questo Articolo? Condividilo...

    1 commenti per questo articolo

  • Inserito da Sandrocchia il 23/10/2011 10:17:29

    Abbiamo anche gli stessi gusti. Adoro cortesie per gli ospiti

Inserisci un Commento

Nickname (richiesto)
Email (non pubblicata, richiesta) *
Website (non pubblicato, facoltativo)
Capc

inserisci il codice

Inserendo il commento dichiaro di aver letto l'informativa privacy di questo sito ed averne accettate le condizioni.

TotaliDizionario

cerca la parola...