auto

Taci Imbecille

Dagospia, il 24 ottobre 2013

Che tritapalle ‘sto Jean Clair: ogni sei mesi torna a lanciare anatemi contro i Warhol e i Serrano, i Koons e i Damien Hirst - ok, l’arte contemporanea è un falso ma tu sei noioso. amen

Il sito Dagospia, spesso veicolo di interessanti notizie e perfidi commenti, il più delle volte azzeccatissimi, dovrebbe lasciar perdere gli argomenti nei quali non è ferrato e neppure lontanamente preparato. Anzi diciamo meglio, dovrebbe lasciar perdere l'argomento arte e cultura che non è pane per i suoi denti, come dimostra il commento che abbiamo riiportato e che è destinato al bell'articolo di Jean Claire pubblicato su «Repubblica» e che noi riproponiamo nella rubrica «Parla Valentuomo».

Ma d'altra parte va detto che il sito Dagospia ha fondato il proprio successo su stra- ultra- cafonal, ovvero su tutto il brutto, il pessimo, il volgare si possa fotografare e dunque è comprensibile si annoi quando qualcuno parla della necessità del bello, dell'etica, dei valori nell'arte.

Si comprende altresì che quello stra- cafonal che trova miniera inesauribile nelle inaugurazioni di Gagosian, che del contemporaneo truffaldino citato da Jaen Clair, è il più importante, noto, e modaiolo alfiere, non possa minimamente concepire apprezzare e forse neppure comprendere una critica controccorrente.

Proprio come quei ragazzetti con poca voglia di studiare che a scuola sbuffano: - Che palle la Divina Commedia-. Ma almeno loro sono giovani e si ricrederanno, impareranno e cresceranno.

Piaciuto questo Articolo? Condividilo...

Inserisci un Commento

Nickname (richiesto)
Email (non pubblicata, richiesta) *
Website (non pubblicato, facoltativo)
Capc

inserisci il codice

Inserendo il commento dichiaro di aver letto l'informativa privacy di questo sito ed averne accettate le condizioni.