Un allegro e colorito messaggio

La primavera nell'aria e nell'abbigliamento maschile

di LORD BRUMMELL

La primavera nell'aria e nell'abbigliamento maschile

Quale lettore della rubrica Moda di Totalità, avrai da tempo recepito che il caldo, la stagione estiva, sono i maggiori nemici dell'eleganza.

E come già -in altre occasioni- spiegato, sappiamo che la primavera ci dischiude un ventaglio importante di opzioni dalle quali attingere per godere con stile ed eleganza questo periodo ammantato di fiori e luce. E senza il caldo soffocante dell’estate.

Una delle caratteristiche che hanno contraddistinto gli uomini più eleganti della storia è stata la loro conoscenza sull'importanza di vestire in base al periodo dell'anno, traslando sui loro abiti le caratteristiche principali di ogni stagione.

Se conosciamo la primavera per qualcosa, è sicuramente per quell'allegro e colorito messaggio con cui ci comunica che il freddo se ne sta andando definitivamente e che a partire da ora i nuovi protagonisti della nostra vita saranno i giorni più lunghi, le cene in terrazza e la vita per strada.

Quindi, sarà importante lasciare da parte quella timidezza tanto propria delle nostre latitudini e concedere un meritato riposo al sobrio armadio invernale, almeno fino all'arrivo del prossimo autunno.

In queste date non ha oramai senso continuare a scommettere sui pesanti tessuti di lana essendo più azzeccato optare per abiti di lino o alpaca.

Essi, oltre ad essere molto più freschi, permettono di fare nostri i capi d'abbigliamento più raggianti, meno armati e più destrutturati.

Quest’allegria che porta implicita la primavera dovrebbe osservarsi anche nei colori del nostro guardaroba.

Gli abiti blu e grigi tanto sfruttati dovrebbero lasciare il passo ad azzurri più soavi o perfino ai toni più chiari come il beige o il crema sporco.

La grande diversità esistente in detti tessuti fa sì che possiamo godere in questa stagione di preziose ed eleganti giacche sportive.

Quadri, design marcati e strutture più leggere daranno quel tocco che i blazer reclamano durante la primavera.

Le camicie di lino gradualmente si faranno strada nel nostro abbigliamento formale e informale; le cravatte di lana cederanno il loro spazio al jersey di seta e i gemelli saranno riempiti con figure più spensierate e colorate. Purtroppo l'abbigliamento con cravatta, sebbene in primavera, continuerà ad esigere scarpe con i lacci e l'uso di calzini, sicuramente in cotone.

Poche cose sono più sgradevoli di un calzino di lana che accompagna un abito estivo.

Nell'abbigliamento più sportivo i colori riscuoteranno un'importanza speciale.

Se in inverno i toni cachi, blu o verdi evidenziavano i pantaloni, ora è il turno degli azzurri chiari, dei gialli, dei beige… Anche i sobri jersey di lana lasceranno posto nell'armadio ai pantaloni di cotone con colori più vivaci.

I complementi, tanto nell'abbigliamento formale come nel casual, soffriranno anch’essi di cambiamenti e, se in inverno si tendeva ad optare per i fazzoletti da tasca in cashmere o lana, adesso prenderanno il sopravvento i loro omologhi in lino o seta e con qualche tono audace in più, tipo, per esempio, il verde, il rosso, il giallo.

Le pashminas di lino, potranno essere accessori utilissimi che ci proteggeranno dalle notti ancora fresche e apporteranno al look più casual una nota di stile difficile da eguagliare.

Sicuramente, con questo nuovo fresco e gioioso abbigliamento, ne godrà l’eleganza, la gioia e lo stile, mentre le porte delle terrazze all'aperto si schiuderanno per lunghe notti di sano divertimento. 

Piaciuto questo Articolo? Condividilo...

Inserisci un Commento

Nickname (richiesto)
Email (non pubblicata, richiesta) *
Website (non pubblicato, facoltativo)
Capc

inserisci il codice

Inserendo il commento dichiaro di aver letto l'informativa privacy di questo sito ed averne accettate le condizioni.