Editoriale

Alì Renzì e il tesoretto magico

Speriamo che i 40 ladroni non se lo freghino

Giuseppe La Mantia

di Giuseppe La Mantia

l nostro premier qualche giorno fa ci aveva sorpreso annunciando una nuova finanziaria, senza tagli e nuove tasse, adesso addirittura ci sbalordisce comunicando l'esistenza di un tesoretto, sino ad oggi ignoto a tutti, e venuto fuori, al momento giusto, come un coniglio dal cilindro del prestigiatore!! 

Certo il tempismo dell'annuncio farebbe sorgere qualche dubbio, visto l'approssimarsi delle elezioni regionali e potrebbe avere il profumo di campagna elettorale!!? Noi però non dubitiamo della buona fede del nostro premier e scartiamo a priori l'ipotesi! Però del predetto tesoretto bisognerà pure capirne l'origine. 

Forse Renzi ha trovato un nuovo amico e si è rifatto al vecchio detto "chi trova un amico trova un tesoro"; oppure passeggiando tra i corridoi di Palazzo Chigi spremendo le meningi nel tentativo, forse vano, di trovare una soluzione ai problemi italiani si è ricordato di Alì Babà ed i 40 ladroni e pronunciando per caso la famosa parola magica " apriti sedano" si è subito spalancato un vano segreto colmo di tante ricchezze!! E se tutto ciò fosse vero i 40 ladroni permetteranno che il tesoro arrivi anche al popolo italiano?????!


 

Piaciuto questo Articolo? Condividilo...

Inserisci un Commento

Nickname (richiesto)
Email (non pubblicata, richiesta) *
Website (non pubblicato, facoltativo)
Capc

inserisci il codice

Inserendo il commento dichiaro di aver letto l'informativa privacy di questo sito ed averne accettate le condizioni.

TotaliDizionario

cerca la parola...