Tavola ouija

Le cose che farò nelle ultime 24ore della mia vita

Non salverò il mondo, come solitamente fanno gli eroi dei film catastrofici, né riuscirò a far tutto, ma almeno approfitterò del tempo a disposizione

di Il Melo

E’ quasi impossibile mantenere uno stile di vita sano. Bisogna pensare che l’esistenza, quella di milioni di persone, è un proliferare di avvenimenti e circostanze, di estremi tentativi nei quali ognuno cerca di perdersi e dai quali normalmente viene respinto a calci.

Tutte le nostre costole sono state rotte, rese poltiglia in qualche momento della vita. Per non parlare degli alimenti processati e degli zuccheri raffinati.

Ma è chiaro! - chi oggigiorno ha voglia di alzarsi dal sofà avendo a disposizione sulle ginocchia confezioni elaborate di bibite alcoliche dai nomi eccitanti e esotici, come Gin Beefeatero Aperol Spritz? Lo sapete che una borsa di questi aperitivi contiene il 17%  della quantità di petrolio raccomandata per ammazzare un gabbiano? E poi c’è il problema dello stress.

A me non danno i giorni necessari per finire tutto quello che devo fare: svegliarmi, alzare le tapparelle, fare un pisolino, fare un altro pisolino, cambiarmi il pigiama una volta ogni due settimane, pettinarmi... È un non fermarsi mai. Ci sono giorni che mi stanco così tanto che non riesco ad alzarmi dal letto. Tenendo conto di tutti questi dati, oltre al terribile dolore al petto che sento ogni volta che respiro, sto aspettando con rassegnazione il giorno in cui il medico mi dirà che mi restano solo 24 ore di vita. So che non manca molto perché le ultime volte che ho parlato con lui, stava utilizzando una tavola ouija. Per allora sarò preparato. Perché ho già la mia lista di cose da  fare in quelle ultime 24 ore della mia esistenza. Non salverò il mondo, come solitamente fanno gli eroi dei film catastrofici, né riuscirò a far tutto, ma almeno approfitterò del tempo a disposizione.

Queste sono alcune delle cose che mi propongo di fare prima della mia dipartita:

1- Partecipare ad un concorso televisivo con Carlo Conti o Jerry Scotti, e dare le risposte esatte a domande complicatissime.

2- Chiedere un credito di mille milioni di euro. È molto probabile che ciò non accada. L'unica garanzia che potrei presentare è quella pantegana che ho schiacciato con l’auto sul marciapiede. L’ho investita sei settimane fa. Mi piace accarezzarla perché gli insetti che la riempiono mi fanno il solletico alle mani. Nel caso me lo dessero, lo spenderò il più rapidamente possibile, e avrò contribuito un po' di più al fallimento definitivo del sistema bancario italiano. L’unica cosa negativa è che non potrò vedere il viso del direttore quando verrà colto da infarto.

3- Accasarmi con qualcuno che mi stia simpatico. Sarebbe solo per un giorno. Non è necessario essere innamorati. Che importa. Se è per un momento?! Inoltre, nessuno si negherebbe ad un essere che sta per morire. Il giorno dopo, saluti e baci! Non sto chiedendo molto!

4- Fare il pisolino. Non conosco nessun motivo importante per rinunciare ad un pisolino. Mi dà ai nervi che mi rimangano solo 24 ore, che il piano sia in preda alle fiamme o che il direttore insista che devo passare per forza dall’ufficio. Il pisolino è Sacro.

5- Andare da un indovino e ridergli in faccia. A meno che non indovini ogni cosa. Non sia mai! Ma immaginiamolo. Entro e lui mi dice: “Stai morendo. Ti rimangono poche ore.”  Farebbe spavento a chiunque, no? È anche vero che se mi restano 24 ore di vita è probabile che stia sanguinando dalle orecchie o qualcosa di simile. Come sempre hai dato di fuori, non m’inganni!

6- Fare la coda per l'iPhone7.  Molta gente fa queste interminabili code, quindi sono sicuro che deve essere molto divertente e compensare un sacco.

7- Imparare a suonare un strumento musicale. Siccome stiamo parlando appena di 24 ore, bisogna sceglierne uno fra i più facili, come il triangolo, la bottiglia di anice con cucchiaino o il violoncello. O meglio, l'arpa, per poter fare quel tipico arpeggio giusto quando chiuderò gli occhi e morirò. Bisogna rientrare nei tempi, lo so, è complicato. Ma è anche una buona idea.

8- Andare ad un dibattito politico alla TV. Ed essere la prima persona della storia a dire: “Perché, guarda Matteino, credo che tu abbia ragione mentre io mi sbagliavo di brutto. Grazie per questa chiacchierata, ho rivalutato il mio punto di vista e sono giunto alla conclusione che molte delle mie idee erano sbagliate.” Oppure una versione più breve.

9- Riformare tutta l’amministrazione. La burocrazia, imposte, banca... Sto scherzando! Non lo fa Renzi, devo farlo io a poche ore dalla dipartita?

10- Decidere in un colpo solo qual è il mio jpg. preferito. Per potere metterlo nell'Ipad che starà sulla mia lapide. Mi inchino a ciò, poiché riassume in maniera azzeccata la futilità della vita e che servirà come avviso a chi passerà di lì, con l’iris in mano.

11- Dichiarare guerra alla Cina. Dal momento che morirò prima di arrendermi, non avrò dunque perso, tecnicamente avrò vinto la Guerra. Anche questo lo inserirò nell'iPad: “Vinse da solo contro 1.350 milioni di persone”. E dopo la pantegana. E dopo, un'altra volta: “ Vinse da solo contro 1.350 milioni di persone.” E la pantegana. Sì, così. Con l'Adagio di Albinoni come sottofondo.

12- Dedicare qualche minuto alla riflessione. Pensare a quello che è la vita e ritrovarmi con me stesso. Un momento, ora sono qui! Proprio sul sofà! Questa posso cancellarla.

13- Farsi un altro pisolino. C’è sempre tempo per farsi un'altra siesta!

13- Elencare le cose da fare prima di morire. Non farne nessuna. Risultato: la logica mi ha trasformato in un essere immortale.

Piaciuto questo Articolo? Condividilo...

Inserisci un Commento

Nickname (richiesto)
Email (non pubblicata, richiesta) *
Website (non pubblicato, facoltativo)
Capc

inserisci il codice

Inserendo il commento dichiaro di aver letto l'informativa privacy di questo sito ed averne accettate le condizioni.

TotaliDizionario

cerca la parola...