Dispute in Rai

La Berlinguer contro Floris: è guerra aperta

Volano minacce perché il conduttore di Ballarò ha fatto ritardare quattro volte Linea Notte

di Steve Remington

La Berlinguer contro Floris: è guerra aperta

Il direttore del Tg3 Infuriata con Floris

Se in Rai la chiamano la Zarina, da sempre, una ragione ci sarà. Perché come le zarine della “Santa Madre Russia”, Bianca Berlinguer è una a cui piace comandare, dettare legge, imporre la linea e non essere contraddetta.

Chiedete ai redattori del Tg3. Questa volta, però, la Zarina si è spinta oltre, invadendo un campo non suo, essendo di pertinenza della rete. Ma siccome  la Zarina è entrata nel loop di Telekabul, ogni sgarbo fatto al telegiornale che dirige è uno sgarbo fatto a lei. L’ultima vittima, costretta a raccogliere il guanto della sfida e a chiedere l’intervento del direttore della rete per riportare calma e serenità all’interno del terzo canale, sempre più canile visti gli azzannamenti, è stato Giovanni Floris, conduttore di Ballarò.

La colpa grave, tale da scatenare la reazione in diretta della Zarina, l’aver chiuso la puntata di martedì sera con 15 minuti di ritardo. Uno sforamento già avvenuto anche in passato. Ragione per la quale, in molti, dietro all’incazzatura della Zarina - tale è stata – hanno ravvisato un alto tasso d’invidia, più che rabbia vera,  nei confronti del conduttore, che va inanellando record di ascolti di settimana in settimana.

“Linea Notte”, l’appuntamento di mezzanotte del Tg3 dedicato agli approfondimenti sui fatti del giorno, è considerato dalla Zarina il piatto forte del proprio menu, tanto che la lista degli ospiti è sempre particolarmente ricca. Siccome non è la prima volta che succede (la quarta per l'esattezza, precisa la Berlinguer) che Ballarò esce dalla normale programmazione, costringendo ad un ritardo a catena tutte le trasmissioni che seguono, la Zarina martedì ha tirato  le orecchie al conduttore, minacciando di  sospendere la trasmissione se avverrà ancora lo sforamento dell’orario previsto.  E questo, dice la Berlinguer, perché un ritardo di quindici minuti per un programma che va in onda a quell'ora non è poca cosa. Va privilegiato, ha aggiunto, il rispetto per gli spettatori, per gli ospiti in studio e per loro stessi che lavorano al programma.

Ancora non è pervenuto alcun commento da parte di Floris, certo è che un programma come il suo, Ballarò, che ha sempre ascolti molto alti in un certo senso si può permettere di fare quello che vuole. Ma a la Berlinguer la cosa non sta bene e il suo programma di approfondimento notturno rischia adesso di essere sospeso.

Bianca Berlinguer, figlia primogenita dello storico segretario del Partito comunista Enrico Berlinguer, è la direttrice del Tg3 dall'ottobre del 2009. E' entrata a far parte del Tg3 a metà degli anni Ottanta, dopo aver lavorato al Messaggero. Ha condotto l'edizione serale del Tg3 dal 1991 a tempo continuato. Nel 2008 è rimasta coinvolta suo malgrado in una polemica con l'ex Presidente della repubblica Francesco Cossiga, che peraltro era anche suo parente in quanto il padre e lui erano cugini. Cossiga aveva dichiarato che la Berlinguer era stata da lui raccomandata insieme ad altri giornalisti per ottenere posizioni di spicco all'interno della Rai. E per una Zarina, anche sa da parte di un parente, si tratta comunque di lesa maestà.

Piaciuto questo Articolo? Condividilo...

Inserisci un Commento

Nickname (richiesto)
Email (non pubblicata, richiesta) *
Website (non pubblicato, facoltativo)
Capc

inserisci il codice

Inserendo il commento dichiaro di aver letto l'informativa privacy di questo sito ed averne accettate le condizioni.

TotaliDizionario

cerca la parola...